Sofia Azzurra – Mostra pittorica

Sofia Azzurra

Sintonie con Pavel Florenskij in un opera di Marcello Aitani

Pavel Aleksandrovic Florenskij (1882 – 1937) è un filosofo, matematico, teologo, studioso di estetica e presbitero russo.
Il suo pensiero ha anticipato posizioni che sono diventate sempre più rilevanti nel nostro tempo, anche in campo scientifico.
Come scrive Marcello Aitiani, Florenskij «sperimenta un pensiero complesso che tra i primi ha intuito e indicato» e
che mette in relazione tra loro le diverse discipline, dalla teologia alla filosofia, dalle matematiche alle arti, dalla fisica alla semiologia…
L’opera pittorica Sofia azzurra non è la mera illustrazione di elementi del suo mondo intellettuale;
essa è piuttosto il risultato di un autonomo sentire dell’artista, che ha colto risonanze e stimoli dal pensiero e dalla vita del grande studioso russo,sempre teso «all’apertura di nuove vie» per «una concezione del mondo poliedrica».
Una meditazione di molti anni ha accompagnato in particolare questo dipinto, che vibra per simpatia – come nei fenomeni acustici -con il simbolo di Sofia e con la simbologia dei colori di Florenskij; come osserva la storica dell’arte Maria Francesca Porcella,sulla sua scia «la pittura di Aitiani guarda allora al passato arcaico, a quello estetico e teologico-filosofico delle icone»e contemporaneamente al pensiero più attuale e finanche futuribile delle scienze più avanzate.
La suggestiva opera, caratterizzata da un colore azzurro di fondo, 8 metri di lunghezza
per un’altezza di 1.80 m, sarà visibile dal 3 Novembre 2017  fino al 7 gennaio 2018, il giovedì e il venerdì dalle
17.00 alle 20.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00.

Previous post:

Next post: